Font Size

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

dal 16 dicembre 2017 al 14 gennaio 2018 si terrà una mia mostra fotografica nei locali del Parco Regionale di Veio a Sacrofano.
Inaugurazione sabato 16 dicembre alle ore 11

CORSO BASE DI FOTOGRAFIA NATURALISTICA

Il corso verrà condotto da Marco Branchi, esperto fotografo naturalista, e ha la finalità di promuovere la fotografia naturalistica. È articolato in 8 lezioni di cui 6 incontri in aula di mercoledì dalle ore 17.30 alle ore 19.30, presso la sede del Parco dei Castelli Romani di Monte Porzio Catone, e 2 sul campo, all’interno del territorio del Parco. Gli incontri avranno come soggetti la descrizione del paesaggio, la flora, la fauna e i vari aspetti naturalistici

CONTRIBUTO: € 50,00
CALENDARIO: 10, 17, 24 maggio, 7, 14, 21 giugno in aula ore 17.30-19.30; sul campo: 31 maggio (pomeriggio) e 17 giugno (sabato mattina)
INFO E PRENOTAZIONI: Parco 0694799308 - Marco Branchi  3771124749

sabato 9 aprile 2016. Oasi wwf di Alviano. Giornata di fotografia naturalistica con il fotografo Marco Branchi.
appuntamento alle ore 9 presso l'ingresso dell'Oasi. Sessione mattutina e pomeridiana. Possibilità di fotografie da capanno,
da capanno con mangiatoia per passeriformi, riprese di paesaggio nell'oasi e macrofotografia.


Mostra fotografica di Marco Branchi
"Luci e colori"

venerdì 4 dicembre h. 15 inaugurazione
sabato 5 dicembre apertura h.10am chiusura h.18.30

INGRESSO GRATUITO

Amiche e amici di Castelli Romani Green Tour, siamo lieti di invitarvi alla presentazione del nostro calendario eventi 2016.
Nella splendida cornice del Villino Volterra ad Ariccia in due giornate ricche di attività, vogliamo condividere con voi i progetti sviluppati sul territorio che, grazie anche al vostro supporto, siamo riusciti a portare avanti. La nostra Associazione è cresciuta e oggi siamo pronti ad offrirvi tante iniziative, per garantire sempre ai nostri soci il meglio dell’offerta turistica e culturale locale.

Si comincia venerdì 4 dicembre con le visite guidate al giardino del Villino Volterra, armonioso giardino all’italiana ricco di splendide piante e secolari alberi ad alto fusto, e con l’inaugurazione della mostra di fotografia naturalistica “Luci e colori” di Marco Branchi. 

Parco Nazionale del Circeo. Domenica 15 novembre 2015. Quinto ed ultimo incontro di "fotografare il paesaggio marino".
Appuntamento alle ore 9 a Sabaudia, all'incrocio tra via Litoranea e via Sacramento. Il luogo dell'appuntamento, per chi viene da Roma, si trova prima di arrivare all'abitato di Sabaudia. E' facilmente riconoscibile perchè c'è un distributore di benzina, un piccolo supermarket e un bar, con possibilità di un breve parcheggio. Arrivate puntuali perchè poi ci si sposta di due chilometri sul lungomare. Per chi viene dalla via Pontina girare all'indicazione "litorale" costeggiando l'inizio della Selva del Circeo, quindi arrivati sulla litoranea proseguire per km 1.6 tratto sulla litoranea in direzione Sabaudia. Venendo dall'Appia svoltare alla migliara 48 per Pontinia e arrivare sempre dritto sulla litoranea dove girando a sinistra, si arriva rapidamente al luogo dell'appuntamento. Al termine ci incontreremo verso le 13 a Cerasella, lungo la via Pontina, a poca distanza dal mare, per le conclusioni e la consegna degli attestati e per un rapido saluto. Siamo in Parco Nazionale e quindi inutile ricordare un comportamento corretto. Come obiettivi il solito consiglio: grandangolo, normale e mediotele. Filtri polarizzatori e Nd per chi li ha. Massima attenzione alla sabbia e alla salsedine, specie se c'è vento. In zona ci sono diversi punti di ristoro, e Sabaudia è a pochi passi. A Cerasella si può mangiare comodi sui tavoli per chi ha panini e simili. Abbigliamento classico da escursione e antivento.

Per Simone: se arrivi un po prima, prosegui lungo via Sacramento fino a incontrare un grosso stagno retrodunale, dove sicuramente ci sono macchine ferme con fotografi. Sono i famosi Pantani dell'Inferno. Li si possono fare belle foto agli animali. Non scendere dalla macchina, si fotografa dal finestrino. Nella peggiore delle ipotesi potrai fotografare Garzette e limicoli, ma ci transitano fenicotteri, Aironi e molto altro. Non dare confidenza agli altri fotografi, tanto parlano solo di pixel, post-produzione e viaggi che vorrebbero fare. Non dire che me conosci che non li reggo più. Siccome vengo da solo può darsi che mi trovi lì, in quel caso, senza fare casino, se vedemo.

Page 1 of 3